In arte Ceceramic, Elisa è una giovane artigiana che realizza oggetti di ceramica ispirati alla filosofia dello slow living. Sono oggetti quotidiani, dallo stile semplice ma ricercato, creati al tornio con tanta tanta creatività.

Chi c’è dietro a Ceceramic e com’è nato?

Dietro a Ceceramic c’è Elisa, una venticinquenne che nella vita vuole fare la ceramista. É nato tutto quando ancora frequentavo l’università, un corso di Design alla Naba. Sentivo il bisogno di approfondire un materiale per poterne comprendere i suoi limiti e vantaggi nella progettazione e così, un po’ per caso, mi sono ritrovata con le mani sporche di argilla, seduta davanti ad un tornio.

Elisa Ce.Ceramic ceramista

Qual’è il processo creativo che ti porta a realizzare un nuovo prodotto?

Mi sono progressivamente allontanata dalla metodologia progettuale acquisita durante gli studi, i miei prodotti nascono direttamente sul tornio. Quando ho un’intuizione faccio uno schizzo veloce ma se posso, preferisco sviluppare subito un prototipo che posso toccare e sviluppare. I disegni tecnici mi servono successivamente per annotare i dati necessari per riprodurlo, come il peso dell’argilla e le misure dell’oggetto. Dal prototipo seguono altri prototipi fino ad arrivare al prodotto finito, a cui arrivo dopo diverse settimane di lavoro.

Tempo e pazienza: quanto sono importanti per il risultato finale del tuo lavoro?

Il tempo è infatti un aspetto molto importante del processo perché è fondamentale rispettare i giusti ritmi di essiccazione e di cottura. La pazienza è una caratteristica strettamente legata alla ceramica. Mi mette alla prova tutti i giorni ma devo ammettere che con il tempo ho imparato a rispettarla.

Ce.Ceramic

Cosa significa per te essere originali?

Per me, essere originali significa essere sinceri con se stessi ed esprimere la propria creatività sentendosi liberi di seguire le proprie idee. Credo che in questo mondo sempre connesso sia inevitabile l’influenza di alcune tendenze ma ognuno di noi è diverso e così anche la creatività è unica per tutti.

Qual’è il tuo rapporto coi social? Come gestisci la comunicazione della tua attività?

Nonostante abbia capito l’importanza dei social e del potere che hanno sulla mia attività, credo di non essere ancora riuscita a trovare un metodo efficace per comunicare al meglio il mio lavoro. La qualità dei contenuti è ormai molto alta e questo frena a tratti una comunicazione spontanea. Al tempo stesso, rimango spesso colpita dall’interazione che si crea con il pubblico incuriosito e sempre sostenitore del mio percorso creativo.

Ciotola Green Leaves CeCeramic

Come ti senti ad essere un’artigiana nel 2019?

Mi viene difficile definirmi un’artigiana. Per fare ceramica oggi bisogna essere anche essere dei fotografi, grafici, venditori, copywriters e molto altro. Questo però lo trovo molto stimolante perché vuol dire che ogni giorno è diverso e lo spazio per migliorarsi è davvero ampio. La difficoltà sta nel trovare l’equilibrio tra tutte le cose da fare, senza perdere mai di vista la qualità del prodotto.

Vaso Green Leaves CeCeramic

Sogni e progetti per il futuro?

In questo momento sto godendo di tutte le possibilità che Milano mi offre ma per il futuro sogno di poter fare ceramica in un ambiente lontano dalla frenesia urbana, a stretto contatto con la natura e usare internet per essere “vicina” a più persone possibili. Sogno di vedere i miei prodotti nella vita quotidiana delle persone che scelgono uno stile di vita più lento e sostenibile.

Per questo Natale, Elisa ha realizzato dei pezzi unici per la boutique Flowerista: vieni a scoprirli qui!

Iscriviti alla Newsletter  per non perderti nemmeno un aggiornamento!