Un’analisi dei competitor è una strategia con la quale puoi identificare i concorrenti del tuo business individuando i loro prodotti, le loro tecniche di vendita e le loro strategie di marketing. Facendo questo sarai in grado di costruire una strategia di business che tenga conto di tutti i punti di forza e di debolezza della concorrenza. Studiando ogni competitor avrai la lista dettagliata di tutti i loro pro e contro, e partendo proprio da questi ultimi avrai modo di fare meglio dove loro fanno peggio. O comunque, lo farai in maniera in maniera diversa! Scopri i punti da considerare e scarica la tabella.

Individua i tuoi competitor

Inizia a cercare su Google i tuoi potenziali concorrenti. Dovrai identificare due grandi categorie:
I competitor diretti: ovvero business che offrono un prodotto o un servizio che potrebbe essere simile al tuo tanto da essere quasi sostituibile con esso e che operano nella tua stessa area geografica.
I competitor indiretti: ovvero coloro che offrono un prodotto o un servizio che non è esattamente il tuo ma che soddisfa lo stesso bisogno del cliente oppure risolve lo stesso problema. Un esempio? È un pò una forzatura, ma ti fa capire il concetto: Netflix dice che il suo più grande competitor è il sonno, nel senso che le persone non hanno infinite ore di tempo da dedicare alla visione della piattaforma, quindi magari si rendono conto che non la stanno sfruttando come vorrebbero o dovrebbero e cancellano l’abbonamento.

Identifica i punti di forza dei tuoi competitor

Quando si analizza la concorrenza bisogna prestare molta attenzione ad identificare i punti di forza di ciascuno di loro. Così facendo avrai una visione chiara su cosa fanno meglio e allo stesso tempo cosa fanno male o addirittura non fanno.
Potrai sfruttare queste informazioni per capire dove puoi agire con meno sforzi ma più efficacemente, nell’ottica di offrire un servizio migliore e più completo, e allo stesso tempo saprai dove non potrai trascurare alcun dettaglio.

Definisci i prodotti che i tuoi competitor offrono

Dovrai anche analizzare i prodotti e i servizi che offrono i tuoi competitor per definire la qualità di ciò che offrono. Dovrai approfondire le caratteristiche, il prezzo, le funzionalità e le tecnologie. In questo modo ti sarà possibile comprendere dove e come poter far meglio. 
Alcune domande che potresti porti sono le seguenti: Offrono un servizio ad un prezzo alto o basso? Come distribuiscono ciò che vendono? Vendono su volumi o un prodotto alla volta? Vendono principalmente online o offline?

Individua le strategie di vendita dei competitor

Individuare le strategie di vendita di un competitor non è certo un gioco da ragazzi, tuttavia anche in questo caso ecco alcune domande che ti aiuteranno a identificarle: come funziona il processo di vendita? Ci sono dei venditori coinvolti nella vendita? Quali canali di vendita usano? Mettono in sconto spesso i loro prodotti o servizi? Come mai alcuni clienti decidono di non comprare i loro prodotti? E perché smettono di farlo in alcuni casi?
Rispondendo a queste domande potrai capire cosa davvero offrono al cliente e come lo fanno così da identificare cosa fanno bene e cosa fanno male sempre nell’ottica di poter offrire un servizio migliore sotto tutti i punti di vista.

Analizza la strategia marketing dei competitor

In questo caso dovrai principalmente basarti sul sito web della concorrenza per ottenere le informazioni sulla loro strategia marketing. Potresti rispondere alle seguenti domande segnandoti l’url di riferimento per fare nuovi controlli in futuro: hanno un blog? Pubblicano guide o ebook a pagamento e/o gratuite? Offrono dei case studies? Hanno un podcast? Pubblicano video o fanno webinar formativi? Usano grafiche visive per presentare prodotti o servizi? Sfruttano la stampa per il lancio di un nuovo prodotto o servizio? C’è una sezione FAQs?

Infine, analizza i loro Social Media 

Come riescono i tuoi competitor a veicolare tramite i social media i clienti a comprare i loro prodotti/servizi? Chiedono ai follower di condividere i loro post? Ci sono i link ai loro social media sui siti dei tuoi competitor? Sono molto visibili? Usano Call To Action?
Se noti che qualcuno dei tuoi competitor si trova su un social network sul quale non sei presente potrebbe essere ideale anche per te esserci. Per capire se lo può essere oppure no controlla quanto riescono, su quel particolare social network, a coinvolgere i follower.

Se vuoi approfondire gli aspetti di Social Media Marketing e in particolare modo Instagram, ricordati che c’è il corso Instacreate a tua disposizione.

E adesso, passa all’azione! Compila una tabella di Benchmarking.

Ora che sai quali dati ti occorrono per fare un’analisi dei competitor, è arrivato il momento di passare all’azione. Il primo framework che puoi usare per organizzare i dati che hai raccolto sui tuoi competitor è la tabella di Benchmarking.
Questo strumento ti permetterà di mettere nero su bianco le caratteristiche del tuo prodotto o servizio (concentrati su quelle che hanno valore per davvero) e di metterle a confronto con quelle dei competitor. Ti sarà utile per dimostrare che, sulle features che contano per i tuoi potenziali clienti, il tuo brand risponde meglio rispetto alle soluzioni commercializzate dai tuoi competitor.
Le analisi possono ad esempio riguardare il prodotto (caratteristiche, prezzi, vantaggi…), la descrizione della società e la sua presenza sul mercato (da quanto tempo è attiva, Marketing & Brand awareness, social media usati, email marketing, influencer e altri partner…).

Scarica qui la tabella da compilare per fare l’analisi dei tuoi competitor!

Ti piacerebbe approfondire questo argomento? Ora è disponibile Brandcreate, un corso dedicato al Personal Branding (e non solo), che ti aiuta ad iniziare la tua attività da zero e quindi anche a fare l’analisi dei tuoi competitor. Dai un’occhiata al nuovo corso!

Iscriviti alla Newsletter Flowerista per non perderti nemmeno un aggiornamento!