Ti occupi di cucina oppure di architettura di interni, magari la tua passione sono i fiori ed il giardinaggio. Hai un Blog o, al contrario, sei presente solo su Instagram e Facebook con i tuoi contenuti. Ma sono abbastanza sicura che in questo periodo anche tu hai pensato almeno una volta “Faccio un video”. Solo che non sai da dove cominciare né se sia la cosa giusta da fare. In questo articolo ti do 5 consigli per partire!

Qualche giorno fa ho fatto un sondaggio nelle mie stories su Instagram: su un totale di 800 risposte, il 47% era propenso a creare video, mentre il restante 53% preferiva guardare i video degli altri. Mi sembra un buon risultato da cui partire per iniziare ad ideare il tuo primo video!
Prima di tutto, chiariamo cosa si intende per Vlog: un filmato in cui ti rivolgi alla telecamera e parli, raccontando un’esperienza della tua vita, dando il tuo commento sulle ultime tendenze ed i tuoi prodotti preferiti, oppure  dai qualche consiglio  ai tuoi potenziali clienti. Tu, la tua telecamera ed i tuoi pensieri, facile no?

Ora cerchiamo di affrontare insieme alcuni punti chiave per iniziare ad ideare il tuo primo video.

Come si potrebbe integrare il contenuto video nella tua strategia di comunicazione? Nell’ambito food, potrebbe essere una video-ricetta che si integra con un contenuto scritto sul blog ad esempio.

Hai materiale per creare una serie di video? Ideare una serie di video con contenuti correlati è sicuramente più efficace ed apprezzato di un singolo video, bisogna cercare continuità, un pò come fanno le serie di Netflix che ti tengono incollato alla tv!

Hai tempo per dedicarti con costanza ai video? Inizialmente dovrai pensare ai contenuti da trattare, poi preparare un piano editoriale, successivamente registrare i video ed editarli. Diciamo che è un impegno piuttosto importante, ma i risultati sono sicuramente impagabili in termini di visibilità.

Come siamo messi ad ambiente intorno a te? Il mio consiglio è quello di registrare i video con un’ambientazione riconoscibile, così da dare allo spettatore tutti gli elementi possibili per dire “Ah ma certo, è lei!” (o lui).

location riconoscibile video youtube

Quali sono le caratteristiche fondamentali che deve avere un video?  

1. Sei tu in prima persona con la telecamera

Un video simula la tua presenza: è il mezzo che al momento, più di ogni altro, può avvicinarti al tuo pubblico e farti percepire vicino e coinvolgente. L’empatia è generata in buona parte da questo effetto di vicinanza. Un video ti impone di pensare a come appari e come ti poni: cerca di essere il più possibile autentico, prediligi un tono colloquiale e non impostato. Dopo tutto non stai leggendo i titoli del TG! Io personalmente preferisco vedere un po’ di imbarazzo in più e di espressività naturale, piuttosto che avere la sensazione che si stia leggendo un copione.

2. Il meglio deve stare all’inizio: incuriosisci, anticipa e cattura l’attenzione

I primi secondi del video, a partire dalla presentazione iniziale, devono essere quelli che catturano l’attenzione di chi ci guarda. In genere quando non convinci il tuo spettatore nei primi 3-15 secondi, questi abbandona il video.

Cosa fare affinché chi sta guardando il nostro video resti fino alla fine? Struttura bene i primi secondi del video, anticipando l’argomento di cui andrai a parlare e incuriosendo chi ti guarda. A differenza di un articolo sul blog in cui hai la possibilità di evidenziare con il grassetto i concetti più importanti -come stai leggendo ora-, i video molto spesso vengono guardati velocemente ma senza la possibilità di “saltare avanti”. Quindi o tutto o niente!
L’aiuto in più può arrivare dal catturare l’attenzione anche visivamente, con oggetti di scena, effetti di montaggio o scritte che appaiono per sottolineare i concetti chiave.

ideare il primo video

3. Trova un tuo ritmo nello sviluppo del video e mantienilo costante

Dopo aver girato una serie di video per il mio canale YouTube, ho definito uno schema base che utilizzo per ideare e registrare ogni video. Sono punti semplici ma efficaci, evitano le divagazioni, e mi permettono di ottenere dei video risparmiando tempo. Ecco i miei step fondamentali per ideare un video:

4. Trova un elemento ricorrente per la copertina di ogni video

Quando ti trovi ad ideare la tua prima serie di video, non dimenticare di scegliere un elemento iniziale e mantenerlo sempre uguale per dare riconoscibilità. Puoi iniziare con una grafica con il tuo nome e il tema che tratterai, una tua foto in cui si riconosca l’ambiente in cui registri i tuoi video, oppure una foto del prodotto che andrai a realizzare, nel caso di ricette e tutorial creativi ad esempio.

come modifico le mie foto su VSCO

5. Imposta la conclusione con una call to action

Il momento conclusivo del video è quello in cui si tirano le somme dell’argomento trattato: proponi un breve riassunto con i punti chiave della tua argomentazione e non dimenticare di pensare ad una call to action per chi guarda il video. Invitalo a proporti il suo punto di vista e le sue idee, ad iscriversi alla tua newsletter che parla di questi argomenti, di seguirti su Instagram o su altri social. Stessa cosa puoi farla anche nella descrizione del video se lo carichi su YouTube (poi qui ci sarebbe da affrontare tutta la questione della SEO per YouTube, ma lo faremo prossimamente con un altro articolo!)

Se vuoi qualche spunto in più per iniziare ad ideare la tua prima serie di video, qui trovi il mio canale YouTube dove parlo di marketing e di comunicazione gentile!
Allora che fai, apri anche tu un canale YouTube? :-)