Come vendere prodotti artigianali all’estero? Per aiutarti a promuovere online il tuo brand e le tue creazioni handmade oltre l’Italia esistono diverse alternative. Primi fra tutti i marketplace internazionali dedicati all’artigianato, ovvero mercati online che ti offrono uno spazio in cui inserire i tuoi prodotti assieme ad altri venditori italiani o di tutto il mondo. Sapevi che esistono anche i marketplace wholesale, cioè all’ingrosso, per vendere le tue creazioni ad altri brand anziché al cliente finale? Questa è un’altra alternativa. Oppure ci sono i portali aggregatori che fanno da “vetrina” ai siti dei creativi: su queste piattaforme non si può vendere direttamente, ma far conoscere il proprio brand e ottenere visibilità.

In questo articolo 10per abbiamo raccolto 10 tra i più interessanti siti per vendere artigianato all’estero. Scopriamoli insieme.

Mooza è un marketplace pensato per coloro che cercano prodotti artigianali unici e originali tutti italiani. È ottimo per brand indipendenti, produttori locali, designer emergenti e piccole e medie imprese che credono in un’economia sostenibile e trasparente. Le categorie di prodotto spaziano dal fashion al design, fino al lifestyle. Come funziona? Creare il proprio store su Mooza è molto semplice, perché una volta effettuato l’accesso puoi caricare direttamente i prodotti nel tuo negozio inserendo foto, descrizioni e tag. Non ci sono costi iniziali, ma viene corrisposta una commissione del 15% sulla vendita effettuata.

Ecco un altro marketplace nato per avvicinare le persone di tutto il mondo al Made in Italy. I creativi che vendono su Mirta vengono selezionati accuratamente per essere in linea con la visione e la missione della società, che vuole garantire una scelta di pregio ai suoi clienti. Ogni artigiano deve rispettare i cinque valori di eccellenza secondo Mirta: Made in Italy, qualità, artigianato, storia ed etica. Per vendere sulla piattaforma occorre candidarsi scrivendo a hello@mirta.com, dopodiché Mirta valuta il brand e, se selezionato, acquista i suoi prodotti e si occupa di tutta la parte di marketing e logistica.

Presente in Europa, Nord America, Cina e nel Medio Oriente, Artemest è il punto di riferimento per il design e l’home décor di lusso italiano. Il team esperto di Artemest viaggia per l’Italia alla ricerca delle realtà artigianali più interessanti e controlla la qualità di prodotti e materiali toccando con mano. Ad ogni brand selezionato viene riservato il proprio negozio sul sito Artemest, da cui i clienti possono acquistare direttamente. Una particolarità di questa piattaforma è che offre anche un servizio di consulenza personalizzata per progettare spazi: dal restyling di una stanza alla progettazione di una casa da zero.

La selezione attenta degli artigiani è alla base della filosofia di Ad Hoc Atelier, marketplace di brand artigianali italiani che vende in tutto il mondo. Si presenta come una community che vuole guidare un cambiamento positivo nei confronti di piccoli business, delle persone e del pianeta intero. Qui troviamo capi di abbigliamento per donna e uomo, accessori, scarpe e gioielli, tutti rigorosamente unici, artigianali e di altissima qualità. Ad Hoc Atelier si assicura che i brand presenti in piattaforma realizzino le proprie creazioni in modo etico e siano impegnati in una produzione a basso impatto ambientale. Sostiene Fashion Revolution per promuovere una moda più sostenibile, a supporto dei lavoratori e dell’ambiente. 

Bombinate è un marketplace londinese che, a differenza dei siti precedenti, aggrega brand artigianali provenienti da ogni parte del globo. Offre una vasta offerta di prodotti di alta gamma per il mondo maschile (abbigliamento, calzature e accessori) e di arredamento per la casa, realizzati da oltre 300 brand diversi. Per candidarsi occorre compilare un form sul sito e attendere la valutazione di Bombinate. Il team esamina il brand basandosi sui suoi quattro pilastri dell’eccellenza: qualità, artigianato, storia e impatto. In questo modo i clienti sono certi di acquistare solo da artigiani che condividono i loro stessi valori. Il motto di Bombinate è “Made in Workshops. Not Sweatshops”, ovvero “Realizzato in bottega. Non in fabbriche che sfruttano i lavoratori”.

Credo che Etsy non abbia bisogno di presentazioni, ma è giusto citarlo perché rimane ancora uno dei marketplace online più utilizzati per la vendita di creazioni a livello internazionale. Il pubblico a cui puoi rivolgerti con il tuo brand su Etsy è molto vasto, ma la concorrenza è altrettanto alta. Creare il proprio negozio online è semplice e richiede pochi passaggi, inoltre puoi tenere tutto sotto controllo sia da pc che da smartphone tramite apposita app. L’iscrizione è gratuita, ma sono previsti tre tipi di costi legati alla vendita: una tariffa di inserzione (€ 0,19), una commissione sulle transazioni (6,5% sul prezzo di vendita) e una commissione di gestione dei pagamenti se accetti Etsy Payments (4% + € 0,30 quando l’articolo viene venduto). Attenzione perché da luglio 2019 la Partita Iva è diventata obbligatoria anche qui.

Un altro marketplace semplice e intuitivo da utilizzare è Amazon Handmade. Si tratta di una categoria che trovi all’interno del sito di Amazon riservata esclusivamente alla vendita di prodotti artigianali. Per accedere è necessario creare un Account venditore e inviare una richiesta di autorizzazione. Creare il proprio store è gratuito, ma viene applicata una commissione del 15% ogni volta che effettui una vendita. Chi rientra nella categoria Handmade è però esonerato dalla quota di abbonamento al piano di vendita Professionale (€ 39,00 al mese). Amazon Handmade può offrirti un’ampia visibilità a livello internazionale, anche grazie al suo sistema logistico che è tra i più avanzati sul mercato.

Se vuoi conoscere tutti i pro e i contro di Etsy e Amazon Handmade, leggi questo articolo sulle alternative per vendere online quando non hai un sito ecommerce!

Se invece vuoi vendere i tuoi prodotti artigianali all’ingrosso ed entrare in contatto con negozianti di tutto il mondo, allora puoi provare Faire. Si tratta di un marketplace wholesale online, che conta più di 70.000 brand indipendenti e oltre 450.000 rivenditori in tutta Europa, Stati Uniti e Canada. Le categorie presenti sono estremamente variegate: arredo casa, abbigliamento, bellezza e salute, gioielli, cibo e bevande e altre ancora. Per entrare in contatto diretto con i clienti, la piattaforma mette a disposizione un servizio di messaggistica usufruibile sia dal sito che dalla app mobile. L’iscrizione al portale è gratuita, mentre è prevista una commissione in caso di nuovi clienti che scoprono il tuo brand tramite Faire (25% sui primi ordini e il 15% sui riordini).

Ambizione, forza, responsabilità e innovazione sono i quattro valori fondamentali di Orderchamp, un’altra piattaforma per vendere artigianato B2B e crescere oltre i confini nazionali. La community di Orderchamp è costituita da oltre 6.000 brand creativi e più di 100.000 rivenditori indipendenti provenienti da tutta Europa. Le categorie merceologiche spaziano dall’home & living alla cartoleria, dai gioielli alla bellezza e salute, dai prodotti alimentari ad articoli per bambini. Anche Orderchamp prevede una chat al suo interno per mettere in contatto diretto i brand; in più organizza diversi eventi digitali durante l’anno per aumentare la visibilità degli utenti. Iscriversi non costa nulla, mentre è prevista una commissione del 20% sul primo ordine sui nuovi rivenditori e del 12% per i riordini.

Fairling non si reputa solo una piattaforma wholesale, ma un sito di incontri per far nascere love stories tra brand destinate a durare nel tempo! Supporta lo shopping consapevole nell’era del consumo veloce e la sua missione è ottimizzare e semplificare il commercio all’ingrosso collegando marchi e negozi affini. Gioielli, articoli per la casa, arredamento, cosmetici e beauty care, cancelleria e paperware sono alcune delle categorie ospitate in piattaforma. Per aderire occorre prenotare una call gratuita con un esperto Fairling che verificherà se ci sono abbastanza retailer corrispondenti alle tue esigenze; in caso positivo, la call verrà confermata. È prevista l’iscrizione a un piano di abbonamento che parte da 99 €/mese e comprende alcuni benefit come crediti pubblicitari e visibilità per il brand in fiere virtuali.

Ultimo ma non per importanza, WellMade è una vetrina di brand artigianali italiani che nasce dalla volontà di diffondere la cultura della qualità e promuovere l’artigianato d’eccellenza. Su WellMade non carichi il tuo store, ma la scheda che descrive il tuo brand e il tuo portfolio. Grazie a un meccanismo di recensioni e consigli da parte di utenti esperti e appassionati, WellMade diventa un suggeritore di fiducia per tutti i clienti italiani e stranieri alla ricerca di prodotti unici e originali. Creare la propria vetrina è gratuito, ma occorre rispettare gli undici criteri-chiave dell’eccellenza individuati da WellMade: artigianalità, autenticità, competenza, creatività, formazione, innovazione, interpretazione, originalità, talento, territorialità e tradizione.

Hai mai venduto i tuoi prodotti artigianali all’estero? Raccontaci la tua esperienza!

Iscriviti alla Newsletter Flowerista per non perderti nemmeno un aggiornamento!